FBL-ITA-SERIEA-CATANIA-ROMACagliari, 23 dic – Arriva il decimo esonero nella carriera di Zdenek Zeman. Il boemo, infatti, non è più l’allenatore del Cagliari.


Ironia della sorte, al tecnico è stata fatale proprio la sconfitta contro la Juventus, società con la quale c’è decisamente poco feeling dai tempi della campagna di Zeman contro l’abuso di farmaci nel calcio. Zeman è il quarto allenatore di Serie A esonerato nella stagione in corso. Prima di lui erano stati messi alla porta il 14 novembre Walter Mazzarri, esonerato dall’Inter (al suo posto Roberto Mancini) e, prima ancora, il 19 ottobre, Eugenio Corini esonerato dal Chievo che lo ha sostituito con Rolando Maran. L’8 dicembre il Cesena aveva sollevato dall’incarico Pierpaolo Bisoli, sostituito da Domenico Di Carlo.

Poco edificante, almeno dal punto di vista dei risultati, il ruolino di marcia della squadra sarda agli ordini del boemo, con addirittura zero vittorie ottenute in casa, anche se i 21 gol fatti e i 29 subiti raccontano della solita squadra zemaniana che punta a fare un gol più degli altri anziché a non prenderne, costi quel che costi. Come detto, si tratta del decimo esonero in carriera per l’allenatore. Prima del Cagliari gli avevano dato il benservito Foggia e Parma a metà degli anni Ottanta, poi la Lazio nel 1996-1997, e ancora, negli anni Duemila, Napoli, Fenerbache, Salernitana, Lecce, Stella Rossa Belgrado, poi la Roma del febbraio 2013.

Commenta