Roma, 22 ago – Un errore di gioventù, al massimo un gesto di ribellione. E adesso un’altra versione: magari qualcuno lo avrà tesserato a sua insaputa. Sandro Gozi, dopo la notizia lanciata su questo giornale in cui abbiamo raccontato la sua adesione al Fronte della Gioventù pubblicando una foto di gruppo con Giorgio Almirante nella sezione Msi di Cesena e il modulo di tesseramento del movimento datato 1990, ha risposto così al quotidiano francese Le Point: “Dal 1987/1988, questo impegno è diminuito, non ho altri ricordi di azioni condotte negli anni seguenti. È probabile che ci sia stato un rinnovo automatico dell’adesione per qualche anno, come si faceva sempre all’epoca”.


Gozi iscritto a sua insaputa?

Una spiegazione piuttosto bizzarra, visto che di solito a chiunque intendeva tesserarsi al movimento giovanile dell’Msi (come del resto a qualunque altro partito politico) veniva chiesta una quota di iscrizione. Qualcuno dunque avrebbe tesserato Gozi nel 1990 pagandogli la quota a sua insaputa? Le iscrizioni poi venivano accettate soltanto se il richiedente frequentava la sezione e seguiva corsi di formazione. L’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del Pd, nonché attuale responsabile degli Affari Europei del governo francese, scivola poi in un’altra contraddizione: parla infatti di impegno diminuito, il che non significa affatto aver smesso di frequentare l’ambiente del Fronte della Gioventù e la sede dell’Msi. Si tratta dunque dell’ennesima imbarazzante versione di Gozi riguardo al suo passato missino?

Una lunga militanza

Ricostruiamo la storia in questione. Gozi è nato il 25 marzo 1968 e la foto che lo ritrae con Giorgio Almirante è del 9 giugno 1987, quando l’attuale esponente del Pd e del governo Macron aveva dunque 19 anni. Ma Gozi ha dichiarato: “Avevo 16 anni il mio migliore amico era il segretario locale del Fronte della Gioventù, un po’ per amicizia e un po’ per curiosità mi sono avvicinato e ho subito capito che non era roba per me. Il mio primo voto fu infatti per il Pri”. Nella foto con l’allora segretario dell’Msi, come detto, aveva in realtà 19 anni ed è quindi alquanto strano che il suo primo voto sia andato al Partito Repubblicano.

Non solo, come rivelato dal nostro giornale, alle elezioni studentesche del 1986/87 al Liceo Classico V. Monti di Cesena, Gozi partecipò come candidato nelle liste di Fare Fronte (organizzazione studentesca del Fronte della Gioventù) e venne addirittura eletto. La tessera del Fdg è poi del 1990, quando cioè Gozi aveva 22 anni e frequentava l’università (nel modulo di tesseramento non a caso compare come “studente universitario”). Dunque non si è trattato semplicemente di una fugace adesione né di un effimero gesto di ribellione. Perché se davvero, come ha dichiarato, ha iniziato a frequentare l’Msi a 16 anni, la sua militanza è durata almeno 6 anni. Possibile che Gozi non se ne ricordi? Noi intanto lo ricordiamo ai lettori.

Eugenio Palazzini

6 Commenti

  1. Non c’era un ministro che era proprietario di un appartamento (dove abitava) a sua insaputa ?
    😊😊 💩💩

Commenta