Roma, 23 mag – A pochi giorni dal voto, Lega e M5S, alleati al governo ma avversari nella campagna elettorale per le Europee, si scontrano sull’ennesimo fronte, quello dell’abuso d’ufficio. Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini a Radio Anch’io annuncia di voler abolire questo reato, che blocca l’Italia: “Io voglio scommettere sulla buona fede degli italiani, degli imprenditori, degli artigiani, dei sindaci. Abbiamo una burocrazia e una paura di firmare atti, aprire cantieri e sistemare scuole, ospedali. Assolutamente”. Il leader della Lega è convinto: “Bisogna togliere burocrazia, togliere vincoli, fare, liberare. Se per paura che qualcuno rubi blocchiamo tutto e allora mettiamo il cartello ‘affittasi’ ai confini dell’italia e ci offriamo alla prima multinazionale cinese che arriva. Se uno ruba e lo becco, lo metto in galera e se ruba da pubblico ufficiale si prende il doppio della pena ma non possiamo per presunzione di colpevolezza bloccare tutto”.


La replica di Di Maio: “Più lavoro e meno stronzate!”

A stretto giro arriva la risposta del collega vicepremier Luigi Di Maio: “L’abuso di ufficio è un reato in cui cade spesso chi amministra, è vero – scrive il capo politico del M5S su Facebook – ma se un sindaco agisce onestamente non ha nulla da temere. Non è togliendo un reato che sistemi le cose. Il prossimo passo quale sarà? Che per evitare di far dimettere un sottosegretario togliamo il reato di corruzione? Sia chiara una cosa, per noi il governo va avanti, ma a un patto: più lavoro e meno stronzate! Voler togliere questo reato è forse un modo per chiedere il voto ai condannati o per salvare qualche amico governatore?”. Parole dure quelle di Di Maio, che punta ancora una volta sul giustizialismo nel tentativo di recuperare consensi in vista del voto di domenica.

Zingaretti: “Quello che blocca l’Italia sono Salvini e Di Maio”

L’ennesimo scontro in seno alla maggioranza è occasione ghiotta per il segretario del Pd Nicola Zingaretti, che commenta sui social:  “Quello che blocca l’Italia sono Salvini e Di Maio con il loro governo. Andatevene a casa #abusodufficio #il26VotoPd”.

Forza Italia plaude alla proposta della Lega

“Va preso atto con soddisfazione che, quasi alla fine della campagna elettorale, Salvini abbia proposto l’abolizione del reato di abuso d’ufficio: dopo una valanga di leggi approvate per compiacere la deriva giustizialista degli alleati di governo, si tratta di un ravvedimento, speriamo operoso, per porre rimedio a una situazione divenuta insostenibile“. Lo afferma Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia. “Il buon andamento della pubblica amministrazione”, sostiene la Bernini, “viene rallentato proprio per il terrore di sbagliare. Quindi Forza Italia è favorevole. Ma cosa ne penserà Di Maio?”. “Stronzate”, ne pensa, come abbiamo visto. Insomma, fino a domenica il governo resterà paralizzato. E il dopo Europee è ancora tutto da scoprire: dipende da quanto sfonderà la Lega e da quanto recupereranno i 5 Stelle.

Adolfo Spezzaferro

Commenta