Bruxelles, 15 feb – “Il governo italiano dica chiaramente se vuole uscire dall’euro e dall’Unione Europea. Troppe ambiguità e dichiarazioni sconsiderate provocano solo danni all’Italia e agli italiani”. E’ quanto scritto su Twitter dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, che ha risposto così alle affermazioni di Claudio Borghi.


Il responsabile economico della Lega ha infatti dichiarato oggi, durante un convegno organizzato dalla Cisl, che se l’Ue non cambierà l’unica soluzione è uscirne: “Penso che questa opportunità sia l’ultima. Se a seguito di queste elezioni ci saranno i soliti ‘mandarini’ guidati dalla Germania a guidare le politiche economiche, sociali e migratorie, a uso e consumo della Germania e a nostro danno, io dirò di uscirne. O riusciamo a cambiarla o dovremo uscirne”. Chiaro il riferimento di Borghi all’esito delle prossime elezioni europee. Ma come sottolineato più volte sul Primato non è la prima volta che il responsabile economico della Lega rilascia dichiarazioni di questo tipo. Poi stemperate da altre meno radicali.

Alessandro Della Guglia

 

Commenta