Roma, 20 set – “Conte ha svenduto i confini, di Renzi non mi frega nulla. Vinceremo sia in Umbria che in Calabria”. Così Matteo Salvini ad Atreju, nel primo dei tre giorni dell’annuale festa di Fratelli d’Italia all’Isola Tiberina di Roma. Dal palco della manifestazione di Fdi, intervistato dal direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il leader della Lega ha attaccato duramente il governo giallofucsia: “Possono scappare dal voto per qualche mese, ma non posso scappare all’infinito dal giudizio degli italiani. Aspetto al varco questi vigliacchi che hanno tradito. Passando dal voto e non dalle renzate“, ha detto Salvini. “E’ il primo mese da due anni a questa parte che aumentano gli sbarchi. Conte ha riaperto i porti, non fa un dispetto a me ma a milioni di italiani”, ha dichiarato l’ex ministro dell’Interno.


Salvini ha poi tuonato contro certa stampa stampa: “I Cinque Stelle erano degli incapaci fino a ieri e diventano degli intellettuali oggi. Il Pd in molte redazioni sta molto più simpatico della Lega e del centrodestra“. Sulle prossime elezioni regionali il leader leghista si è poi detto sicuro di vincere ovunque: “La sinistra è contro le piazze perché hanno capito che se ci vanno loro in piazza raccolgono pomodori. Si alleano Pd e M5S? Ci sarà più gusto vincere battendoli insieme tutti e due in una volta sola“. Auspicando poi di arrivare a costituire “alleanze ampie, allargate anche a liste civiche”.

Frecciata poi a Berlusconi: “Chiede una coalizione moderata? Che vuol dire moderato? Anche Conte è moderato. Se con moderazione provi a tornare alla legge Fornero non ti faccio moderatamente uscire dal Parlamento“. E duro attacco al M5S: “Mi metto nei panni dell’elettore Cinque Stelle. E’ partito dalla rivoluzione per arrivare a Gentiloni. Mi fanno pena”. Salvini ha detto inoltre di temere le mire del Pd e i giochetti di Renzi: “Si sono già spartiti i prossimi 3 presidenti della Repubblica. Mi piacerebbe un presidente della Repubblica eletto dagli italiani. Occorre i numeri però per cambiare la Costituzione. Una parlamentare eletta col centrodestra è passata con Renzi? A me queste persone provocano disgusto, mi fanno schifo. Questi sono ladri di voti e di democrazia”. Mentre “Renzi è uno che non conosce dignità, di quello che fa non mi frega nulla. Avrà telefonato a Conte dicendo “Giuseppi” stai sereno”.

Poi il leader della Lega si è detto sicurissimo che “sulla Russia non verrà fuori niente. Io ritengo Putin e Trump grandi uomini di stato, senza che nessuno mi abbia pagato per pensarlo. Non so se Trump sa che dietro “Giuseppi” Conte ci sono Boldrini, Fratoianni etc.”.  Salvini è infine tornato a tuonare contro Pd e M5S: “Non sanno di aver perso, hanno vinto solo dentro il palazzo. Ci rivediamo qua l’anno prossimo e sono sicuro che noi saremo molto più forti. Loro avranno perso quello che gli rimane della loro credibilità e della loro dignità”.

Eugenio Palazzini

2 Commenti

  1. D’accordo Matteo,ma poi cosa fai,una imponente sanatoria in stile destra berlusconiana?
    Un giorno saranno tutti italiani…Anche tutti gli altri che sbarcheranno?!

Commenta