valeria solesin italiana parigi
Valeria Solesin, la studentessa italiana fra i dispersi dell’attacco al Bataclan

Parigi, 15 nov – Mentre prosegue la conta e l’identificazione dei morti nei tragici attentati di Parigi, fra i dispersi risulterebbe anche un’italiana.


Si tratta di Valeria Solesin, veneziana di 28 anni, dottoranda in demografia alla Sorbona. Venerdì notte si trovava al Bataclan insieme al fidanzato e ad alcuni amici. “Il suo nome non è nell’elenco delle vittime”, spiegano dalla Farnesina, ma da allora – dopo averla persa di vista all’inizio degli attacchi – risulta irreperibile. Senza documenti (li aveva persi proprio quel giorno) e telefono, potrebbe essere ricoverata in qualche ospedale della capitale francese.

Non sappiamo niente. Abbiamo sentito la Farnesina alcune volte, l’ultima un paio d’ore fa, ma hanno difficoltà ad avere informazioni dagli ospedali”, dicono i famigliari della studentessa.

Una zia del fidanzato ha rivelato di essere stata contattata dal ragazzo, il quale le avrebbe confermato che Valeria sarebbe morta. Dal ministero degli Esteri non arriva alcuna conferma, anche se con il passare delle ore le speranze si affievoliscono sempre di più.

Roberto Derta

Commenta