Incidente aereo Germanwings in FranciaParigi, 25 mar – Sono riprese all’alba le operazioni per cercare di raggiungere il luogo delle Alpi francesi in cui si è schiantato l’A320 della GermanWings. Sei elicotteri sono partiti alle 6, portando sul luogo del disastro una trentina di investigatori e medici legali. Cinque poliziotti sono comunque rimasti durante tutta la notte sul luogo dell’incidente, fra frammenti di aereo e corpi sparsi, in un paesaggio che dalle prime descrizioni è stato descritto come terrificante.


La vicenda si tinge di particolari ancora più agghiaccianti, come il fatto che nella zona si aggirino branchi di lupi che potrebbero fare scempio dei cadaveri. Se la possibilità che vi siano superstiti è da subito stata smentita, ora tutti si interrogano sulle ragioni del disastro. La manovra eseguita dai due piloti tedeschi, con quella discesa di 31 mila piedi in 8 minuti del tutto anomala e ingiustificata, ha suscitato diverse perplessità tra gli addetti ai lavori.

Solo le scatole nere potranno svelare cosa è successo. La prima è stata ritrovata, si tratta del Cvr (Cockpit Voice Recorder) e registra le voci nella cabina di pilotaggio. L’apparecchio, spedito a Parigi per essere analizzato, sarebbe tuttavia danneggiato e bisognerà valutare quante informazioni se ne potranno trarre. La seconda scatola nera, la Fdr (Flight Data Recorder), quella che registra i parametri tecnici fondamentali, non è ancora stata ritrovata.

Per ora l’ipotesi dell’attacco terroristico non è privilegiata dagli investigatori. Del resto né il comandante di bordo né il suo copilota hanno attivato il transponder che serve proprio per gli attacchi terroristici. Lufthansa stessa privilegia l’ipotesi dell’incidente. Ma un incidente causato da cosa? E perché i piloti non hanno lanciato alcun allarme?

Le condizioni meteo vengono definite buone, al momento dello schianto. Anche la rotta era quella normale. Si indaga, tuttavia, sul problema tecnico che avrebbe tenuto diverse ore fermo il velivolo a Dusseldorf. Motivo dello stop un problema al portello anteriore del carrello. Nel corso della giornata il problema sarebbe stato completamente superato, secondo la compagnia. Ma per il momento tutte le ipotesi restano comunque sul tavolo.

1 commento

Commenta