Roma, 6 giu – Nel reparto di pediatria dell’ospedale di Nola, in Campania, la manicure è più importante delle urla disperate di un neonato. Due infermiere della struttura sono state infatti immortalate in un video, mentre erano intente a dipingersi le unghie, incuranti del pianto di un piccolissimo ospite del nosocomio. Nel filmato si sentono le grida incessanti del bimbo, mentre le due fingono di non sentire la richiesta di aiuto e seguitano a mettersi lo smalto, come se nulla stesse accadendo. Il video è stato ripreso dalla stessa madre del piccolo, che lo ha diffuso sui social per denunciare il comportamento non professionale e l’inumanità delle due.


Gravità esponenziale

Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, membro della commissione Sanità in Campania, ha così preso posizione sull’accaduto: “Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni circa un video che circola in queste ore sui social. Secondo chi lo ha postato sarebbe stato realizzato nel reparto di pediatria dell’ospedale di Nola. Il video mostra due infermiere che, nonostante le urla di un bambino, si intrattengono in una stanza a mettere lo smalto. Il post riporta che sarebbe stata la madre del piccolo, un bimbo di tre mesi, a realizzarlo dopo essere entrata con il figlio all’interno del reparto. Qualora fosse riscontrata la veridicità di quanto è sostenuto da chi ha caricato il video saremmo di fronte ad un fatto di una gravità esponenziale”.

Cristina Gauri

3 Commenti

  1. ..ho un gatto..sentendo il pianto del neonato si è agitato …evidentemente è più ” umano” delle infermiere..

  2. Vorrei dire alla costituzione ma per licenziare queste specie di infermiere che debbono fare di più grave di fare piangere un bambino mentre si dipingono le unghie. Si meritano in licenziamento immediato

Commenta