Roma, 20 ago – Ieri hanno cominciato a girare foto e video della risata isterica con la quale Monica Cirinnà ha reagito a un passaggio del discorso in Senato di Matteo Salvini: quello in cui il segretario leghista ha sostenuto che i bambini devono avere una mamma e un papà. È ben nota, del resto, l’allergia per la famiglia «naturale» di cui soffre la senatrice del Pd, nonché promotrice del decreto sulle unioni civili. Una battaglia, quella per le coppie e le adozioni omosessuali, che la Cirinnà ha sempre condotto con fanatismo e spirito messianico. E, tra una facezia e l’altra, sarà sicuramente capitato a qualcuno di scherzare invocando per lei l’esorcismo. Il punto, però, è che alla Cirinnà un esorcismo l’hanno fatto davvero.


La confessione sull’esorcismo

Molti l’avranno dimenticato, ma è proprio così che sarebbe andata. La notizia fu lanciata all’inizio del 2016 da Gabriele Albertini, ex senatore e sindaco di Milano, che a suo tempo lavorava con la Cirinnà in Commissione giustizia. Ospite alla trasmissione Un giorno da pecora in onda su Radio2, Albertini confessò che «Monica Cirinnà, con le scuole cattoliche, ha un rapporto conflittuale». Alla richiesta di chiarimento, l’ex sindaco di Milano parlò «di un episodio di quando era piccola che mi raccontò: nella serra della scuola che frequentava, aveva visto una suora che copulava col giardiniere. E aveva raccontato l’episodio a casa, ai proprio genitori». A quel punto, «la mamma andò a parlare con la suora superiora, responsabile della scuola, che rifiutò la circostanza pensando che la Cirinnà avesse un delirio demoniaco. Per questo, la sottoposero ad esorcismo».

La conferma della Cirinnà

L’aneddoto raccontato da Albertini fu inizialmente confermato dal marito della Cirinnà, Esterino Montino (tuttora sindaco di Fiumicino in quota Pd): «Ai tempi non la conoscevo, ma lo confermo, perché ho sentito più volte anche la madre di Monica raccontarlo. Ovviamente, dopo quell’episodio cambiò scuola», confessò Montino sempre a Radio2. Ma è stata infine la Cirinnà in persona ad avvalorare la testimonianza. Nell’ottobre del 2018, infatti, l’attivista Lgbt ha ammesso tutto in un’intervista rilasciata ad Alessandro Cattelan su Sky Uno. Pare che da bambina avesse sempre con sé pubblicazioni come Lotta Continua e la rivista satirica Il Male (quale precocità!). La madre della senatrice, donna molto religiosa, avrebbe quindi portato la piccola Cirinnà da un esorcista, su consiglio della suora superiora, direttrice della scuola. L’esorcista escluse però che la bambina fosse posseduta da qualche presenza demoniaca, limitandosi a consigliare alla madre di farle cambiare scuola.

Vittoria Fiore

6 Commenti

  1. Allora non era posseduta . Oggi ???

    Strani sti kattokom ,
    seguono terapie naturali (inutili)
    usano solo fibre naturali e cosmetici naturali
    (vista oggi in un negozio)
    si preoccupano per la natura , devastata dal progresso (balle)
    amano tutto quello che è naturale ….

    tranne che per rapporti sessuali e famiglia …..
    (e in questo caso la natura SI che dovrebbe essere da seguire)

    e ,ci avete fatto caso ? i peggiori sono quelli che hanno studiato nelle scuole cattoliche .

  2. Ci ho fatto caso , lascia pensare .
    Ritengono credibile che da parecchio tempo la chiesa cattolica sia infestata dal male , personalmente già con pio 11° c’era qualcosa che non andava .

Commenta